La solidarietà crea speranza

Promuoviamo e valorizziamo la persona umana in qualunque condizione si trovi, grazie al tuo sostegno dal 2008

Come puoi aiutarci?

Cosa puoi fare tu?


Contattaci, studieremo insieme il modo migliore per contribuire alla realizzazione di sogni e sorrisi!

Contribuendo con una donazione liberale oppure con un lascito testamentario

detraibili fiscalmente

Scegli di sostenere uno dei nostri progetti con una donazione

Tramite un bonifico bancario intestato all'associazione, specificando nella causale "Elargizione liberale a favore del progetto ... (specificando il nome del progetto a cui vuoi contribuire)":

In alternativa tramite bollettino c/c postale 95147732 intestato all'associazione, specificando nella causale il progetto a cui vuoi contribuire

Scegli di sostenere uno dei nostri progetti con un lascito testamentario

Lega per sempre la tua vita ad uno dei nostri progetti. Il lascito testamentario è una donazione scritta nel tuo testamento. Quando scegli di farlo, affermi in modo libero e consapevole nelle tue volontà gli ideali in cui credi, senza ledere in alcun modo i diritti dei tuoi cari e familiari.

Per maggiori informazioni: contattaci.

5x1000 nella dichiarazione dei redditi

Destinando il tuo 5x1000, indicando il codice fiscale: 9130 0970 372

Non ci sono costi a tuo carico

Donando un po' del tuo tempo libero

Volontariato

Hai il desiderio di donare un po' del tuo tempo libero a chi ne ha bisogno, senza pretendere nulla in cambio oltre ai sorrisi e alle soddisfazioni che chi aiuterai ti regalerà?

Per maggiori informazioni, contattaci

Vuoi vivere un'esperienza indimenticabile in terra di missione?

Il Centro Missionario diocesano organizza nuovi viaggi missionari, aperti a chiunque volesse fare una breve esperienza in questo campo.

Anno 2024

In preparazione, sono stati organizzati alcuni incontri , utili anche a chiunque fosse interessato al tema, presso il Centro Poma, in Via Mazzoni 6/4, Bologna.

L'ispirazione di questi incontri sono le parole di Dom Helder Camara, vescovo delle favelas di Recife: "Missione è partire, camminare, lasciare tutto, uscire da se stessi, rompere la crosta di egoismo che ci chiude nel nostro io. E' smettere di girare intorno a noi stessi come se fossimo il centro del mondo e della vita. E' non lasciarsi bloccare dai problemi del piccolo mondo al quale apparteniamo: l'umanità è più grande. Missione è sempre partire, ma non è divorare chilometri. E', soprattutto, aprirsi agli altri come a fratelli, è scoprirli e incontrarli".

 Il titolo degli incontri: "Progettare", "Incontrare", "annunciare", "servire", "uscire" ... infine l'ultimo evento: la "Messa dei partenti".

Per ulteriori informazioni scrivete al direttore del Centro Missionario (don Francesco Ondedei), oppure visitate il profilo FaceBook oppure il profilo Instagram  del Centro Missionario Diocesano.